Scopri se ti ama con queste strategie

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Quando iniziamo ad uscire con una persona, una delle prime cose che ci chiediamo e se questa è veramente coinvolta, se prova amore, interesse o se semplicemente, sta passando del tempo perché non hai di meglio da fare. Esistono persone che oggettivamente passano del tempo fino a che non trovano di meglio, ma esistono anche persone che si innamorano ma non riescono a dimostrarlo, con questo articolo, spiegherò qualche piccolo trucco per capire se la persona che si sta frequentando è realmente è coinvolta.

Uno dei primi test strategici da effettuare, è quello di togliere lentamente e molto gradualmente la disponibilità alla persona che stiamo frequentando.

Togliere la disponibilità serve anche a capire se è una persona che si attacca molto sull’abbandono, quindi se è una persona che ti cerca, e che ti insegue se ti vede sparire. Ovviamente questa cosa deve essere molto molto graduale, altrimenti  penserà che non ci sia coinvolgimento da parte vostra.

Questa piccola tattica può portare solamente due risultati, il primo la persona tende inseguirti di più, il secondo tende a inseguirti di meno. In entrambi i casi è un risultato che  porta a capire con che persona si sta avendo a che fare, e a decidere come muoversi per andare avanti nel rapporto.

Dai e togli

La seconda strategia, che deve venire esattamente dopo la prima, è quella di dargli molta più disponibilità, ma molto molto gradualmente.

Il soggetto in questione si sentirà confuso, e all’inizio non capirà bene il vostro cambio di marcia, tuttavia questo potrebbe essere molto utile, anche per testare esattamente che persone avete davanti, perché  potrebbe cambiare totalmente atteggiamento proprio a seguito della vostra disponibilità, e farvi capire che magari  si allontana quando siete troppo possessivi, o che si attacca quando tentate di essere meno presenti.

Una cosa a cui dovete fare molta attenzione dopo che avete applicato queste due piccole strategie, è la risposta che il soggetto otterrà da uno stimolo o dall’altro, nel 100% dei casi chi risponde allo stimolo del distacco in un modo risponde allo stimolo dell’attaccamento in un altro e viceversa.

Questo è importante per capire  se la persona in questione ha un reale interesse, perché se  perde totalmente attaccamento già dopo la prima fase , significa che forse non è realmente coinvolto/a ma sta passando semplicemente del tempo con voi perché non hai di meglio da fare.

Una volta che avete capito su cosa si attacca il vostro partner o la vostra partner è il momento di mettere dei vincoli. Questo è un punto importante e fondamentale per capire se è realmente interessata o innamorata di voi.

Il vincolo all’interno di una relazione  amicale o amorosa è sempre un indice di gradimento, chi al vincolo risponde scappando in realtà non ha nessun interesse. Ora spiego meglio come inserire il vincolo.

L’utilizzo del vincolo deve essere fatto in maniera graduale e senza esagerare, per fare un esempio. Lui vi chiede di andare al cinema, a voi gli dite che purtroppo proprio quella sera non avrete l’automobile, perché sarà dal meccanico, oppure dite che avete un impegno e tornerete molto tardi quindi non potrete raggiungerlo.

Se la persona risponde al vincolo dicendo “va bene facciamo un’altra volta”, oppure mostra disinteresse e distacco, questa persona nei vostri confronti ha un interesse molto basso. è il vostro potenziale è debole, quindi  probabilmente  sta passando del tempo con voi a mode rimpiazzo oppure lo fa perchè nel mentre cerca di meglio.

Perché è fondamentale capire come si reagisce al distacco? Ve lo spiego subito, se io dico ad una persona che ha interesse per me che non ho l’automobile, sarà sua premura dirmi “ti vengo a prendere”, oppure dire “non ti preoccupare troviamo un’altra soluzione”, se invece questa persona non ha voglia di sforzarsi a fare qualcosa per voi,significa che non ha nessun interesse.

La potenza del vincolo

La strategia del vincolo in passato mi è stata molto utile, una persona che frequentavo, diceva di amarmi follemente, ma non c’era certezza da parte mia di questo sentimento, e allora tutte le volte che dovevamo vederci, dicevo che l’auto non potevo usarla e di usare il treno ( 4 euro di biglietto che rimborsavo io) perché io non avevo l’automobile per andare nel posto dove abitava, risultato è stato che il treno lo ha preso una sola volta e poi non ha più avuto voglia di farlo.

A quel punto io ho capito che non c’era niente, che stavo perdendo il mio tempo e ho liquidato la situazione con tanta tranquillità.

Queste tattiche funzionano, vanno solamente applicate con il cervello, non si deve esagerare, ma servono veramente a capire se siete in una relazione con una persona che è coinvolta o una persona che di base vi sta prendendo in giro. A mio avviso, questa è una forma di difesa, che le persone devono conoscere per evitare di innamorarsi dei soggetti sbagliati. Queste tattiche valgono sia per uomini che per donne.

Simona B.

Laureata in filosofia, con da sempre la passione per le tematiche di dating. Amante degli animali, del buon vino e della bella musica, attenta alle dinamiche psicologiche e comportamentali umane

Lascia un commento

avatar