Come diventare meno gelosi

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Un po’ di sana gelosia non fa affatto male e tiene rapporto sempre vivo, tuttavia se siete troppo gelose del vostro partner, alla lunga potreste diventare pesanti e trasformarvi in un ostacolo alla serenità della vostra relazione.  Le persone troppo gelose non piacciono a nessuno, spesso vengono viste come un problema, e quindi di conseguenza tutti tentano di liberarsene quanto prima, o di mentire per non farle ingelosire.

Quanto appena detto oltre ad essere vero, dimostra chiaramente che un po’ di gelosia è perfetta, troppa gelosia è l’opposto, quindi se voi siete le classiche donne troppo gelose del vostro uomo o i classici uomini troppo gelosi delle vostre donne questo articolo è perfetto per voi.

Prima di iniziare a spiegare bene le due tecniche, è bene fare una premessa. Se non riuscite a vivere un rapporto in maniera serena, e la gelosia è a livello esagerato, forse dovreste rivedere la vostra relazione. Questo significa che a prescindere dalle tecniche che potete leggere in questo blog o in altri siti, un rapporto sano non deve mai basarsi sull’eccesso di sentimenti negativi.

Ma veniamo ora alle due tecniche perfette per diminuire la gelosia o la percezione di questa.

Agire al contrario

Uno dei metodi per sorprendere il partner che vi vede troppo gelose è quello di, agire all’esatto contrario, ovvero incoraggiarlo a uscire con le amiche, o con gli amici nel caso fosse una ragazza, o addirittura incoraggiarli ad uscire spesso senza di voi. Questo automaticamente dalla persona che  ha detto che siete troppo gelose viene percepito come una retromarcia, questo  fa guadagnare punti, e al tempo stesso vi mette di fronte al fatto che lei o lui, inizia a pensare che forse si è sbagliato sul vostro conto e che dovrebbe ridimensionare i suoi comportamenti.

La tecnica dell’opposto, ovvero dell’agire al contrario, oltre ad essere molto potente nei confronti della persona che vi haa giudicati come molto gelosi, è anche molto importante per smorzare la vostra possessività, perché proprio in questa maniera andrete a tamponare i vostri sentimenti, in quanto siete proprio voi che dite di andare con le amiche o con gli amici in giro, di uscire con altre persone e di staccarvi. Questo crea un tilt emotivo in voi, e abbassa di molto ( con il tempo) la percezione della gelosia.

La tecnica del terzo incomodo

Questa tattica è un pochino meno salutare per il rapporto, perché invece di farvi percepire come meno gelosi, serve a far si che il vostro partner, diventi geloso di voi. Praticamente quando lui dice che siete troppo gelose, attuare questo sistema trasformerà lui in quello possessivo o possessiva se è una donna.

Anche se è una tattica molto poco etica, funziona alla grande, praticamente consiste nel mettere una terza persona tra voi due, un amico, una serata in più con amiche dove non gli dite dove andate,  o un vero e proprio spasimante. Appena attuata questa tattica, subito scatterà nell’altra persona il dubbio.

Il dubbio come già detto in altri articoli e quello che crea la seduzione, l’interesse e spesso fa a ravvivare il sentimento. Attenzione, lo spasimante non deve mai essere messo al centro dell’attenzione, e potete anche inventarvi che esista tanto non importa, conta solo creare l’illusione del distacco.

Queste tue tattiche funzionano perfettamente, però bisogna comunque ricordare, che se una persona vi vuole tradire lo fa e basta, a prescindere che voi siate gelose o meno. Anzi è molto più facile che una persona si stanchi e cerchi un’altra compagnia, proprio quando siete troppo possessivi.

Con questo vi invito a riflettere sui vostri rapporti, a rivalutare le vostre posizioni, e se il caso a decidere se andare avanti con una persona che vi porta a essere troppo gelose, o di cui non vi fidate affatto, anche perché l’amore è un sentimento bellissimo che va vissuto solo con persone che davvero lo meritano.

Simona B.

Laureata in filosofia, con da sempre la passione per le tematiche di dating. Amante degli animali, del buon vino e della bella musica, attenta alle dinamiche psicologiche e comportamentali umane

Lascia un commento

avatar