Hater app: un nuovo modo per conoscere persone


Dopo il declino dei classici siti di incontri e delle app basate sulla semplice compatibilità, è nata Hater, una app che permette di conoscere persone che odiano le cose che odiamo noi! A mio giudizio tutto questo  è semplicemente geniale, perchè la compatibilità spesso passa anche dalle cose che non ci piacciono.

Link sponsorizzati

Purtroppo questo nuovo modo di fare amicizie e’ molto poco popolare in Italia, almeno per ora, ma sono fiducioso.

L’applicazione Hater necessita di un account facebook per potersi iscrivere. Una volta agganciato l’account, è possibilie gestire foto, e i vari dettagli del profilo. Inutile  dire, che come tutte le chat o i siti di incontri, e’ importante completare il proprio profilo in maniera precisa, questo per evitare di creare una presentazione di se stessi molto vuota e deludente, e per dare a chi  ci vede un giusto punto di vista su noi. Attualmente  è disponibile solo per IOS ma a breve sarà pronta pure per i sistemi Android

Dopo aver completato il profilo  e scelto le foto migliori ( almeno si spera), verrà mostrato un veloce tutorial sul come usare questa applicazione, quando si visualizzato i vari argomenti che si possono amare e / o odiare.

La scelta degli argomenti è incredibilmente vasta, e variano dallo sport alla politica. Credo che gli autori abbiano volutamente creato moltissimi topic per permettere alle persone di esprimersi su piu’ fronti, e penso sia stata una scelta corretta. Il rischio di finire con una persona che odia una sola cosa e che ami tutto quello che odiamo noi, sarebbe stato altissimo, e quindi avrebbe trasformato il tutto in una incredibile catastrofe affettiva.

Una volta completati quanti piu’ topics possibili, il sistema vi mette in “contatto” con gli abbinamenti che a suo giudizio sono più compatibili con voi. Un sistema che a dirla tutta non mi  è sembrato nuovissimo, e che abbiamo già visto in un sito abbastanza famoso chiamato Twoo.

Viene mostrata una percentuale di compatiblità con la persona, insieme ai suoi dati personali, quali età, luogo in cui vivono etc.  Una cosa divertente è la possibilità di indicare la cosa che più si odia, questo sicuramente creerà molte amicizie anche magari solo virtuali.

Conclusioni un po’ amare.

Non so se questa nuova frontiera dell’amore che passa per l’odio prenderà mai piede in Italia, tuttavia benchè ne ammiri molto l’originalità, mi rendo conto che se siamo arrivati al doverci incontrare sulle cose che odiamo, è perche’ forse si  è un po’ persa quella genuinità che ci permetteva di essere noi stessi con quelle persone che ci interessavano.

Non sto certo dicendo che sia un male, ma sicuramente  è un dato di fatto che va accettato e considerato.

Chi ha creato questo “nuovo” modo di fare amicizie o di trovare una persona da amare ( vedete un po’ voi cosa vi piace di piu’ immaginare che sia), sicuramente ha capito che oggi la gente punta di piu’ ad aggregarsi su temi che odiano. Uno di questi puo’ appunto essere la politica, ma funzionerà davvero in campo sentimentale?

Nel complesso il mio giudizio  è molto positivo, le novità sono sempre belle e da provare, rinnovarsi è importante e non bisogna rimanere ancorati alle vecchie cose. Fatemi sapere il vostro parere su questa nuova tendenza.

Link sponsorizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *