Come conquistare un uomo timido

La timidezza non è una caratteristica cosi’ strana, ma per molte persone, è molto limitante. Non è cosi’ strano che un ragazzo perda molte occasioni, proprio perchè troppo timido. Quando la timidezza pero’ è l’unico ostacolo tra voi e il ragazzo che vi piace è meglio sapere come agire.

Link sponsorizzati

Molti dicono che la timidezza sia da assecondare per conquistare, in realtà, questo spesso non funziona.  I motivi per cui non funziona, è che non tutte le persone timide vogliono essere assecondate, quindi è importante capire con chi stiamo interagendo.

Come agire

Se  lui è davvero molto timido, il primo passo da fare è capire i 5 punti della timidezza in amore

  • Lui non è timido solo con voi
  • Lui non vuole essere differente e non dovete provare a cambiarlo
  • La timidezza non è un difetto
  • Non dovete correre
  • Se vi piace davvero è un pregio che sia timido

Capiti questi 5 punti, si puo’ iniziare a capire che per sbloccare la situazione, è molto utile utilizzare le piattaforme di comunicazione attuali, le chat al telefono, sono molto facilitanti per persone molto timide, parlando con lui tramite questi mezzi, capirete che lui si sentirà piu’ a suo agio.

Scegliete quella che preferite e iniziate a valutare se lui vuole dialogare con voi. Se il dialogo funziona, avete trovato un buon modo per conoscervi, ovviamente questo non basta, ma è un inizio.

Se siete colleghi di lavoro, amici o compagni di scuola /università, gli argomenti non mancheranno di certo, ma dovete fare attenzione a non diventare monotone e a non far diventare i dialoghi un monologo. Se parlate solo voi, lui non si aprirà molto

Sconsiglio le telefonate, meglio i messaggi vocali e le chat, perchè con la telefonata, lui si sentirà vincolato.

Quando passare allo step successivo

Non è lineare che lui decida di essere meno timido con voi, tuttavia, dovrete capire le sue intenzioni. Mediamente una persona molto timida non vi inviterà ad uscire, ma vi farà capire che gli farebbe piacere.

Dovete quindi provare a decodificare cosa vi trasmette. Se invece lui è timido ma non troppo, si farà avanti dopo massimo tre settimane di conversazioni.

Evitate di stargli troppo addosso con le chat, scrivetegli e vedete quando e se vi risponde in tempi normali, se vedete che i tempi si allungano scrivete meno, se si accorciano, va bene come state andando.

Se i feeback sono positivi, potete invitarlo a bere qualcosa, meglio se di pomeriggio, ad un apertivo, cosi’ non si sentirà troppo pressato e vedrà la cosa come un simpatico evento. Se le cose funzioneranno lo capirete subito, perchè a quel punto anche i piu’ timidi diventano tranquilli e passerete un bel pomeriggio/sera.

I vantaggi di avere a che fare con un ragazzo timido sono tanti, il primo tra tutti è che lui non sarà mai uno che ci prova spudoratamente con tutte, mica male vero?

Se pero’ non avete intenzioni molto serie e non siete nemmeno troppo sicure questo ragazzo vi piaccia, vi suggerisco di non insistere e di lasciarlo stare, perchè le persone timide, gestiscono i rifiuti in maniera spesso piu’ difficile rispetto ad altri.

Una relazione con un timido

Se poi le cose vanno bene e iniziate una relazione, mi sento di tranquillizzarvi, perchè lui si comporterà normalmente e non dovrete faticare a capire cosa vuole da voi, come nelle prime fasi della vostra conoscenza.

E’ bene capire che le relazioni sono un discorso differente che si basa sulla fiducia reciproca e sul conoscersi bene, questo implica la confidenza e la perdita delle barriere tipiche dei primi appuntamenti.

Link sponsorizzati

Lascia un commento

avatar